Studente di Pieve di Cadore. Appassionato di politica da sempre, da un paio d'anni mi sono interessato anche a quella britannica, i libri e la cultura anglosassone sono la mia passione.


I temi di oggi: Marchionne, il DL Dignità ed i migranti.


Marchionne in condizioni gravissime

In una lettera ai dipendenti Elkann scrive: “Eternamente grati a Sergio per aver reso possibile l’impossibile”

Sergio Marchionne è ricoverato in terapia intensiva e secondo quanto si apprende, le sue condizioni sono irreversibili, anche se la notizia non viene confermata dall’azienda. Al suo fianco la compagna. L’ultima apparizione dell’ex ad di Fca è del 26 giugno, per la consegna di una Jeep Wrangler all’Arma dei Carabinieri per servizi di controllo sulle spiagge romagnole, in quel caso Marchionne era stato visto stanco e debilitato. Proibito ai giornalisti l’accesso all’interno del polo ospedaliero.

In una lettera ai dipendenti (nella foto in alto l’inizio) il Presidente di Fca Elkann scrive: “Saremo eternamente grati a Sergio per i risultati che è riuscito a raggiungere e per avere reso possibile ciò che pareva impossibile. Ci ha insegnato ad avere coraggio, a sfidare lo status quo, a rompere gli schemi e ad andare oltre a quello che già conosciamo. Sono certo che tutti voi fornirete il massimo supporto a Mike (Manley, nuovo ad Fca, ndr), lavorando con lui e con il team di leadership al raggiungimento degli obiettivi del piano industriale 2018-2022 con lo stesso impegno e la stessa integrità che ci hanno guidato finora”.



dl dignità, scontro m5s-pd

“Il Pd ha presentato un emendamento per sopprimere l’articolo del decreto dignità che aumenta i risarcimenti per i lavoratori che vengono licenziati ingiustamente. Nel dettaglio il decreto dignità porta le mensilità minime di risarcimento da 4 a 6 e quelle massime da 24 a 36. Come si può essere contrari a una norma che dà un giusto indennizzo ai lavoratori che subiscono degli abusi?”. Lo scrive il vicepremier e ministro dello sviluppo e del lavoro Luigi Di Maio su Facebook. “Per me – commenta – è incomprensibile”.

“Il loro emendamento – prosegue Di Maio nel post – non servirà a nulla perché finalmente ormai sono minoranza, ma il segretario del pd potrebbe spiegare a tutti perché un partito di ‘sinistra’ si schiera contro il riconoscimento di maggiori diritti a chi lavora?”.

“Per me è incomprensibile. Da parte nostra continueremo a difendere ed estendere i diritti sociali dei lavoratori e delle lavoratrici, esattamente quello che il pd non ha fatto in tutti questi anni”, aggiunge Di Maio, che quindi si rivolge direttamente ai cittadini: “Andremo avanti col massimo delle energie perché so che siete con noi, con un governo che finalmente pensa ai cittadini e non alle lobby. Insieme stiamo cambiando l’Italia!”.



OPEN ARMS, GOVERNO LIBICO: “SOLO CALUNNIE”

Lo Stato maggiore navale libico reagisce alle accuse della Ong Open Arms: “smentiamo e rigettiamo categoricamente le calunnie” chiarisce in un comunicato affermando inoltre che “è illogico che una pattuglia salvi 165 migranti e lasci due donne e un bambino mentre sono usciti solo per salvarli”. I libici chiedono una commissione d’inchiesta neutrale sulla vicenda.

Intanto la ong Proactiva Open Arms precisa che ‘nessuna denuncia è stata presentata nei confronti del Governo italiano né della sua Guardia Costiera’. Dal Papa all’Angelus arriva un nuovo messaggio sui migranti: ‘”Sono giunte in queste ultime settimane” notizie di “naufragi di barconi carichi di migranti nelle acque del Mediterraneo, esprimo il mio dolore più forte”.