Studente di Lettere presso l'università di Genova, si occupa della sezione Cinema del Prosperous Network. Appassionato (ovviamente) della settima arte, ma anche di musica e letteratura. Tra l'aria condizionata e il Papa, sceglie l'aria condizionata

5:40 – Miglior Film

Ultimo premio della serata del Dolby Theather, in ballo tra Il Filo Nascosto, Tre Manifesti ad Ebbing, Missouri, L’Ora più Buia, Dunkirk, Chiamami col tuo Nome, Scappa – Get Out, The Post, Lady Bird e The Shape of Water.

Ed a vincere è proprio il film di Del Toro, che conclude la serata con 4 premi. Volge al termine anche la nostra diretta, alla prossima e buon cinema!

5:32 – Miglior Attrice Protagonista

Frances McDormand vince la meritata statuetta come attrice protagonista per il suo ruolo in Tre Manifesti ad Ebbing, Missouri. Secondo Oscar attoriale per il film di Martin McDonagh.

5:20 – Miglior Attore Protagonista

Non ci sono stravolgimenti neppure qui: Gary Oldman vince finalmente il suo primo Oscar per l’interpretazione di Winston Churchill in L’Ora più Buia.

5:12 – Miglior Regista

Scelta artistica motivata, ma anche profondamente politica: a vincere il premio è, come da pronostico, Guillermo del Toro. Primo Oscar su quattro nomination per il messicano regista di The Shape of Water, che salito sul palco apre i ringraziamenti dicendo “Io sono un immigrato”.

5:01 – Miglior Canzone

Nessuna sorpresa: a vincere è Remember Me dal film Pixar Coco.

4:59 – Miglior Colonna Sonora

Come da pronostici, Alexandre Desplait guadagna il suo secondo Oscar per le bellissime musiche di The Shape of Water.

4:47 – Miglior Fotografia

Oscar meritatissimo per il pluricandidato Roger A. Deakins, che ha fatto un grandissimo lavoro in Blade Runner 2049, al suo primo premio su 14 candidature.

4:35 – Miglior Sceneggiatura Originale

Prima grossa sorpresa della serata: il premio va a Jordan Peele e al suo Scappa – Get Out. Battuto il favorito Tre Manifesti ad Ebbing, Missouri; una scelta dal forte significato politico-sociale.

4:30 – Miglior Sceneggiatura non Originale

Primo successo per il film di Luca Guadagnino e per l’italia: la sceneggiatura di Chiamami col tuo Nome scritta da James Ivory trionfa sulle altre.  Lo stesso Guadagnino e Walter Fasano (montatore del film) hanno collaborato allo script, se pur non accreditati.

4:13 – Miglior Cortometraggio

Ultimo e più importante premio dedicato ai corti; vince The Silent Child!

4:10 – Miglior Cortometraggio Documentario

Vince Heaven is a Traffic Jam on the 405 di Frank Stiefel!

3:56 – Miglior Montaggio

Come pronosticato vince Dunkirk, di Christopher Nolan.

3:51 – Migliori Effetti Speciali

Blade Runner 2049 si prende una delle soddisfazioni della serata. Prima statuetta per il film di Villeneuve, che non è stato molto apprezzato dall’Academy.

3:39 – Miglior Film di Animazione

Esito scontato: Coco di Unkrich e Anderson conquista il suo primo premio.

3:36 – Miglior Cortometraggio di Animazione

Vince Dear Basketball di Glen Keane e Kobe Bryant. Sì, quel Kobe Bryant.

3:25 – Miglior Attrice non Protagonista

La super favorira Allison Janey batte Lesley Manville, Laurie Metcalf, Octavia Spencer e Mary J. Blidge. Il suo ruolo in I, Tonya porta all’attrice la prima statuetta alla prima nomination.

3:22 – Miglior Film Straniero

Vince Una Donna Fantastica, film cileno di Sebastián Lelio. Battuti i favoriti The Square e Loveless.

3:08 – Miglior Scenografia

Tra La Bella e La Bestia, Blade Runner 2049, L’ora più buia, Dunkirk e The Shape of Water a vincere è il film di Guillermo del Toro, che si porta a casa il primo premio della serata.

2:59 – Miglior Sonoro

Ed ecco il secondo contentino: ancora Dunkirk, ancora per il comparto sonoro. La prossima statuetta per il film del regista inglese dovrebbe arrivare per il Montaggio.

2:57 – Miglior Montaggio Sonoro

Primo “contentino” per Dunkirk di Christopher Nolan, che dovrebbe rimanere invece escluso dai premi meno tecnici.

2:40 – Migliore Documentario

Greta Gerwig e Laura Dern consegnano la statuetta a Icarus di B. Fogel e D. Cogan.

2:30 – Migliori Costumi

Il Filo Nascosto porta a casa il primo (e, secondo i pronostici, immeritatamente l’ultimo) premio Oscar della serata.

2:24 – Migliore Trucco e Acconciatura

Anche qui l’esito è scontato: vince L’Ora più Buia con il suo fantastico trucco che ha trasformato Gary Oldman in Winston Churchill.

2:15 – Miglior Attore non Protagonista

Sam Rockwell vince (come da pronostico) il primo premio della serata, battuti Plummer, Harrelson, Dafoe e Jenkins.

2:01 – Monologo

Jimmy Kimmel sale sul palco per fare il classico monologo di apertura.

And the Oscar goes to

Come già fatto per la cerimonia di quest’anno dei Golden Globes, il Prosperous Network seguirà con aggiornamenti in tempo reale la 90ª edizione degli Academy Awards! Le premiazioni inizieranno alle 2:00 (ora italiana), per proseguire per circa tre ore. Mai come questa volta gli Oscar sono carichi di significati politici e sociali, basti pensare al movimento #MeToo, capace di stravolgere, nel bene e nel male, il mondo apparentemente idilliaco di Hollywood.

I pronostici sono difficili, anche per il motivo sopracitato, ma tra i favoriti figurano Tre Manifesti ad Ebbing, Missouri di Martin McDonagh (di cui abbiamo parlato qui) e The Shape of Water, il cui regista Guillermo Del Toro dovrebbe riuscire a portare a casa la statuetta come Miglior Regista. Probabili delusioni in vista per Christopher Nolan e il suo Dunkirk (la nostra analisi), così come per Blade Runner 2049. Nel giorno delle elezioni, l’Italia si stringe attorno a Luca Guadagnino che con Chiamami col tuo Nome si presenta al Dolby Theater di Los Angeles con quattro candidature, tra cui Miglior Film, Miglior Attore e Miglior Sceneggiatura non Originale.

L’appuntamento è fissato alle 2:00, per goderci insieme una delle cerimonie di cinema più importanti di sempre.

Ti potrebbe interessare anche: